Milano, tutto ha inizio all’alba, quando la pioggia incessante ha avuto una serie di scariche improvvise, che hanno velocemente saturato i tombini della città.

Come spesso avviene, il successivo passo, è il sovraccarico fluviale ed infatti il fiume Seveso è esondato, aggiungendo problemi ai problemi. In breve la città si è scoperta allagata con numerosi sottopassi impraticabili. Tra le 6,15 e le 9 circa oltre 100 richieste di interventi affollavano i centralini dei Vigili del Fuoco.

Ripercussioni in tutta la regione e come al solito la conta dei danni sarà solo alla fine, un brutto format che si ripete dal sud al nord d’Italia senza campanilismi.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi