Roma 31 maggio 2020.

Un allarme ambientale lanciato da una Guardia Zoofila dell’OIPA, ha fatto scoprire una strana moria di pesci, sul fiume Tevere, nel tratto compreso tra Castel Sant’Angelo e Ponte Milvio.

La brutta scoperta, ha attivato una serie di accertamenti, anche da parte dell’ARPA, oltre che dei Vigili Urbani, il timore è che si tratti di uno sconsiderato sversamento di qualche sostanza velenosa che ha portato alla morte centinaia di pesci.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi