Un brutto periodo per tutti.

Eravamo avvisati della perturbazione in arrivo, anche sull’Italia centrale ma è veramente il caso di dire “piove sul bagnato!”.

Nella nottata del 5 giugno, le forti raffiche di vento e la pioggia hanno flagellato il litorale laziale (e non solo).

I danni sono ancor in fase di conteggio ma oltre agli ombrelloni ed alle sdraio, ad essere colpito è il morale di tutti noi, finito veramente sotto l’acqua del mare. Non trovano pace, in particolare, quei lavoratori che con grande impegno, avevano sistemato i vari stabilimenti, con tutti i problemi di calcolo di distanziamento e riorganizzazione, con la speranza di un’afluenza incerta ed un guadagno ancora più incerto, che hanno visto il loro lavoro disfatto in poche ore.

Sicuramente un anno da dimenticare!

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi