Da alcuni giorni, in Italia, sono iniziate le vaccinazioni per il covid-19, a tal proposito abbiamo evidenziato il sito per il monitoraggio in tempo reale in un precedente articolo.

E’ indubbio che sarà un opera titanica, tenendo presente dei dati oggettivi, come la popolazione italiana che all’ultima indicazione certa ammonta a 60 234 639 (fonte wikipedia – Italia), il dato è aggiornato al 31 dicembre 2019, quindi andrebbe ricalcolato detraendo i deceduti e aggiungendo i nati del 2020.

In soldoni, circa 60 milioni di persone, sono una mole di vaccinazioni enorme, anche perchè ogni vaccinazione necessita del richiamo, quindi sono circa 120 milioni di iniezioni.

Tutto questo preambolo era necessario per individuare le dimensioni del problema, che andrà ora inquadrato anche sotto altri aspetti, in particolare quello della tempistica, con l’attuale passo di circa 30000 iniezioni al giorno occorreranno circa 4000 giorni (120 000 000 / 30000 = 4000) tempistica che è indubbiamente lunga (4000 / 365 = 10.95) circa 11 anni che si riducono alla media di 70 000 deceduti all’anno che dovranno essere scalati dalla conta annuale.

Il calcolo è molto rozzo perchè andrebbe integrato man mano con i dati dei deceduti e dei nuovi nati anno per anno, è comunque rappresentativo di tempistiche bibbliche ed improponibili per la vita e l’economia di qualunque nazione.

Per avere una risoluzione entro i primi 6 mesi del 2021 occorrerà aumentare di 20 volte l’attuale regime giornaliero sulle vaccinazioni.

E’ augurabile il massimo impegno per evitare tutto ciò.

 

 

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi